Family Link | Trauma
Studio di Psicologia a Ferrara.
126
archive,category,category-trauma,category-126,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 

Sentire paura anche se non si è in pericolo: come la Teoria Polivagale ci può aiutare a comprendere cosa significa “sentirci al sicuro”

Vi è mai capitato di sentirvi in pericolo anche se “oggettivamente” non siete di fronte a nessuna minaccia? Avete mai avuto segnali dal vostro corpo che vi hanno spaventato? Negli ultimi anni gli studi sul funzionamento del nostro sistema nervoso centrale hanno portato alla luce importanti scoperte che hanno cambiato il modo di guardare e leggere i nostri comportamenti. In che modo la teoria Polivagale può aiutarci a comprendere meglio i nostri stati di benessere o di disagio? Tradizionalmente il sistema nervoso autonomo, un sistema molto importante che regola tutte le attività dei nostri organi al di là della nostra volontà, veniva...

Continua a leggere

COS’E L’EMDR

L’EMDR (dall’inglese Eye Movement Desensitization and Reprocessing, Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) è un approccio terapeutico che si è rivelato molto efficace per il trattamento del trauma e delle problematiche legate allo stress, soprattutto allo stress traumatico. La validità e l’efficacia del metodo EMDR per il trattamento del trauma è stata riconosciuta, oltre che dall’osservazione clinica, dalla ricerca scientifica e dalle più accreditate Associazioni internazionali, come l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’American Psychological Association, il National Institute of Clinical Excellence. Come funziona l’EMDR Questa tecnica parte dal presupposto che l'esperienza traumatica resta "congelata" nella memoria e può causare, anche a distanza di...

Continua a leggere

EMDR E PERDITA DI UNA GRAVIDANZA

Circa il 15% delle gravidanza riconosciute va incontro ad una interruzione spontanea, la quale si verifica per lo più nel primo trimestre. Nella maggior parte dei casi le gravidanze successive vanno a buon fine. Psicologicamente, per la donna e la coppia, può essere comunque un’esperienza stressante, che non va sottovalutata, perché possa essere superata adeguatamente. Ogni sentimento è legittimo e soggettivo Provare tristezza, confusione, senso di inadeguatezza sono normali ed esprimono il disagio della perdita. Tuttavia, non c’è un unico modo di sentirsi o un modo giusto di reagire: cosa significa avere perso l gravidanza ed il bambino atteso in un dato momento è soggettivo,...

Continua a leggere

EMDR E LUTTO

“[…] La persona non vive e non muore solo in rapporto ad Altri, vive e muore anche in rapporto a sé fin da quando prende coscienza di sé: ecco perché la morte mette in pericolo la Storia, perché la Storia è proprio il tentativo che gli uomini fanno di vivere “per se stessi” cioè come se tutto accadesse tra la nascita e la morte, come se non ci fosse un prima e un dopo in cui ciascuno è “presente”, vivrà o è morto per Altri.” (F. Campione) DEFINIZIONE Il termine elaborazione del lutto fa riferimento agli sforzi di coping, attraverso il superamento...

Continua a leggere

EMDR e BULLISMO

“È facile diventare la preda di un bullo, bastano un paio di occhiali, oppure l’apparecchio ai denti, qualche chilo in più, o dichiararsi gay o lesbica. Dico sempre che nasciamo liberi e senza pregiudizi fino all’età della pubertà. Poi, per il resto della nostra vita, cerchiamo di curare le ferite che ci siamo procurati in quel periodo.” (Concita Wurst) COS'E' IL BULLISMO Con il termine bullismo si intende il reiterarsi di comportamenti e atteggiamenti diretti o indiretti volti a prevaricare un altro con l’intenzione di nuocere, con l’uso della forza fisica o della prevaricazione psicologica (Sharp e Smith, 1994). E’ una forma di...

Continua a leggere

EMDR E DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

"Le donne che soffrono di disturbi alimentari temono di essere scoperte. Hanno bisogno di distanza proprio per non essere viste come in realtà sono: esseri fragili, bisognosi, con il terrore di essere respinti e di non ricevere ciò che desiderano" (Renate Gockel) DEFINIZIONE I Disturbi del Comportamento Alimentare rappresentano la patologia più diffusa nella società occidentale dell'ultimo ventennio: sono presenti nel 5% della popolazione. Non è da sottovalutare l'impatto dei media, i quali trasmettono messaggi ed immagini inneggianti alla magrezza; si tratta di standard irraggiungibili, ma che diventano modelli da imitare, in particolare per coloro che attraversano la fase adolescenziale. Moltissimi studi tuttavia,...

Continua a leggere

ALLA RICERCA DELLA FELICITA’: LE 6 RISORSE SU CUI INVESTIRE

Quante volte ci siamo sentiti dire: “dovresti cambiare”, “questa cosa di te non mi piace proprio”, “non sei/fai abbastanza” ? E quante volte, sentendo queste frasi, ci siamo sentiti etichettati, svalutati, inappropriati, impotenti e delusi, pensando di non poter cambiare le cose? In un mondo che punta spesso il dito contro i nostri difetti, limiti e problemi e che ci fa sentire sempre “sbagliati”, prendere consapevolezza delle nostre risorse e dei nostri punti di forza può essere davvero utile per sperimentare un maggior livello di benessere. Quali sono le principali risorse sulle quali dovremmo investire per cambiare positivamente la nostra vita? 1. Ottimismo:...

Continua a leggere

Quando il cibo diventa un problema

La storia da sempre ci riporta come il problema principale del cibo per gli esseri umani sia stata la carenza e la fame nel mondo. Oggi assistiamo a una contraddizione tra il prototipo di fisico che viene proposto dai media, come esempio di “salute” e il crescente emergere di programmi che vedono il cibo come protagonista, con un investimento di valore crescente sul cibo e la relazione con esso. L’alimentazione è diventata quindi un vero e proprio business con il conseguente bombardamento da parte dei media, che può portare le persone a orientare sempre di più le proprie scelte alimentari....

Continua a leggere

Parto difficile: quando la maternità inizia in salita

Molto spesso siamo circondati da un’immagine della maternità piuttosto idealizzata: tutto va bene, si è in splendida forma anche a pochi giorni dal parto, il bambino mangia e dorme senza nessun problema..questa immagine è molto spesso lontana dalla realtà, ma di fatto anche nel 2017 si fatica a parlarne, come se ci fosse una sorta di tabù. Può capitare infatti che una donna si senta il “dovere” di essere perfetta, di non esprimere le proprie paure o perplessità e le proprie fatiche. Non sempre il momento del parto è un’esperienza facile da affrontare, anzi a volte le difficoltà riscontrate nel parto...

Continua a leggere