Family Link | Divorzio
Studio di Psicologia a Ferrara.
67
archive,tag,tag-divorzio,tag-67,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 

MEDIARE IL CONFLITTO PER RIPRENDERE IN MANO LA PROPRIA VITA

La mediazione familiare è una opportunità che lentamente si sta consolidando nelle controversie legate alla fine delle relazioni di coppia, anche se nell’immaginario collettivo c’è ancora tanta confusione rispetto ai contenuti e alle finalità della mediazione stessa. Le aspettative individuali di una coppia in conflitto sono molto confuse, e si muovono dentro uno spazio talvolta molto ampio e altrettanto contraddittorio. Molto spesso infatti, la volontà di interrompere il legame di coppia è espressa da solo uno dei partner, e quindi anche le aspettative rispetto alla mediazione familiare diventano, esse stesse, in conflitto fra di loro. A cosa serve la mediazione familiare? In...

Continua a leggere

Come presentare ai figli il nuovo partner?

Mamma e papà si separano, non senza sofferenza, ma ad un certo punto possono decidere di reinvestire in una nuova relazione di coppia. Quando sono presenti dei figli ci si può trovare di fronte a mille dubbi e domande: come comportarsi con i bambini? Soffriranno per questa nuova presenza? Come riuscire a creare un nuovo equilibrio per il benessere di tutta la famiglia?

Divorzio Breve, seconda parte. Aspetti tecnici ed economici

Abbiamo già parlato del divorzio breve nel nostro primo articolo puntando l'attenzione sui processi di elaborazione della separazione dal partner dal punto di vista psicologico. In merito a un cambiamento che è epocale, e che segna la profonda trasformazione della società italiana dagli anni 70 ad oggi, sembra importante approfondire alcuni contenuti tecnici. Il presidente dell’associazione italiana avvocati matrimonialisti, Gian Ettore Gassani, lo definisce una rivoluzione copernicana del diritto di famiglia in Italia. Come abbiamo visto, la prima grande e vera distinzione, sta nel definire e stringere i tempi da 6 mesi per una separazione consensuale, a 12 mesi per una separazione giudiziale (e cioè...

Continua a leggere

Divorzio breve: 6 mesi sono abbastanza per elaborare la separazione anche dal punto di vista psicologico?

La nuova legge approvata lo scorso 22 Aprile alla Camera è diventata operativa, portando modificazioni importanti in materia di separazione e divorzio; la più evidente è che a partire dalla data di separazione, nello specifico dalla data di comparizione dei coniugi dinanzi al Presidente del Tribunale, non devono più trascorrere 3 anni per richiedere il
divorzio, ma solo 6 mesi se la separazione è consensuale e 12 se è giudiziale.  Per chi lascia questo potrebbe essere un tempo anche troppo lungo, ma per chi si trova in un qualche modo a “subire” la decisione del partner, anche quando legalmente la formula è
‘consensuale’, potrebbe non essere sufficiente per “dirsi addio”. Quali sono dunque i tempi psicologici per elaborare la separazione?